Nutraceutici: guida completa 202 © Farmacia De Florio
Nutraceutici: Guida completa 2020 © farmacia De Florio
12 Dicembre 2019
Caduta capelli: Tutto quello che devi sapere - Guida definitiva 2020

Caduta capelli: Tutto quello che devi sapere – Guida definitiva 2020

 

Caduta dei capelli

Un problema assillante? 

Ogni giorno perdiamo in media dai 50 ai 100 capelli.

Sembrano tantissimi, vero?

In realtà è normale perdere capelli ogni giorno in questa quantità.  

Ogni singolo capello, fortunatamente, nasce, cresce e cade indipendentemente dagli altri: per questo motivo la perdita quotidiana dei capelli di fatto non si nota e non influisce sulla massa complessiva della nostra chioma.

Se, però, i capelli cadono in quantità più significative del solito, possono causare angoscia e preoccupazione.

 

In questo articolo, esaminiamo:

  1. Le fasi di vita del capello
  2. Le principali cause di caduta e fragilità del capello
  3. Fattori che possono influenzare la caduta del capello
  4. Come prevenire la caduta del capello
  5. I rimedi contro la caduta del capello

 

1. Caduta capelli: le fasi di vita del capello

 

Ogni capello cresce indipendentemente uno dall’altro e vede un succedersi di 3 fasi nel corso del suo ciclo di vita.

 

Prima fase, Anagen (crescita):

E’ la fase di crescita del capello.

Di solito dura da 2 a 8 anni, ma può variare in base a diversi fattori che la influenzano. Si caratterizza per una divisione cellulare intensa.

Dalla radice del capello si sviluppa la fibra capillare. Essa è seguita da una seconda fase, detta Catagen.

 

Seconda fase, Catagen (la crescita si ferma):

In questa fase il follicolo pilifero si rompe e il bulbo inizia a migrare verso l’alto lasciando al di sotto la guaina connettivale, la crescita attiva dei capelli si ferma ed alcune cellule nel follicolo muoiono, causandone l’accorciamento.

Questa seconda fase dura solo 4-6 settimane.

 

Terza ed ultima fase, Telogen (riposo):

Questa riguarda il 10-15% della massa capillare e dura 2 – 3 mesi.

 

Caduta capelli: le fasi di vita del capello

fasi del capello


L’adesione al follicolo diventa più
fragile, il capello finisce per staccarsi naturalmente, guidato dallo sviluppo di un nuovo capello.

Un nuovo ciclo di vita può quindi ripartire da un nuovo capello, esattamente nella stessa sede.
 

2. Caduta capelli: Quali sono le principali cause

La caduta dei capelli può avere diverse cause, tra cui:

 

Alopecia androgenetica:

L’alopecia androgenetica è una causa molto comune di caduta dei capelli.

Caduta capelli: guida completa farmacia De Florio Gli uomini, tendono a perdere i capelli dalle tempie e dalla corona della testa, mentre nelle donne, i capelli di solito diventano più sottili su tutta la testa.

L’alopecia androgenetica è più probabile che si verifichi con l’avanzare dell’età, ma si può presentare in qualsiasi momento della vita.

Nella maggior parte delle donne, la caduta dei capelli subentra in seguito alla menopausa: questo significa che gli ormoni possono avere qualcosa a che fare con la caduta dei capelli.

 

Gravidanza

La gravidanza può portare a modificare sia in positivo che in negativo la nostra chioma. 

Ciò è dovuto alla variazione ormonale.

Il periodo critico è dopo il parto circa due mesi dopo.

Si può avere una caduta massiccia legata al riassetto ormonale.

Questo tipo di caduta di capelli è una condizione temporanea e di solito si risolve entro un anno o prima.

 

Alopecia areata

L’alopecia areata è una condizione autoimmune che provoca la caduta improvvisa dei capelli.

Questa condizione si verifica perché il sistema immunitario attacca i follicoli piliferi, insieme ad altre parti sane del corpo.

Come conseguenza, i capelli dal cuoio capelluto, così come le sopracciglia, le ciglia, o altre zone ricoperte da peli possono cadere.

In questi casi è bene consultare un medico specialista.

 

Traction alopecia

L’alopecia da trazione è la caduta dei capelli dovuta ad acconciature strette, che causano la rottura e la caduta del capello.

Le acconciature che possono provocare questa condizione sono:

-code molto strette

– trecce

extension

 

Farmaci

Alcuni farmaci possono determinare, come effetto collaterale, la caduta dei capelli.

Esempi di tali farmaci includono:

-anticoagulanti

-antidepressivi

beta-bloccanti

farmaci per abbassare il colesterolo

pillola anticoncezionale.

Se pensi che la perdita dei tuoi capelli possa essere dovuta a un farmaco che stai assumendo, dovresti prendere in considerazione la possibilità di consultare un medico per una valutazione più accurata.

Sarà il medico a decidere se ridurre il dosaggio ocambiare farmaco.

 

Carenze nutrizionali

Le carenze nutrizionali possono causare la caduta dei capelli.

Le diete estreme a basso contenuto di proteine e la carenza di alcune vitamine, come il ferro, a volte possono causare un’eccessiva perdita di capelli.

Se hai un’eccessiva caduta dei capelli, consulta un medico per eseguire un esame del sangue, per verificare se la causa potrebbe essere una carenza nutrizionale.

 

Cambi di stagione

I capelli dello scalpo possono spesso crescere più velocemente in estate che in inverno.

Caduta capelli: i problemi dell’uomoQuesto perché la fase Anagen tende ad accelerarsi durante i mesi estivi, ma fa sì anche che le due fasi successive si presentino più velocemente di quanto non succeda nei mesi invernali.

La conseguenza di questa variazione stagionale è un aumento della caduta dei capelli.

L’autunno è uno dei momenti più critici per i tuoi capelli, che risentono dei danni del sole e del mare.

La caduta dei capelli in alcuni casi rappresenta un rinnovamento della chioma, che fa parte del normale ciclo biologico del capello.

Modificare la tua beauty routine al ritorno dalle vacanze estive, inserendo prodotti specifici per contrastare e prevenire la caduta dei capelli, può risultare fondamentale per mantenere curati i tuoi capelli.

 

Perciò:

☑️ Usa il phon alla temperatura più bassa possibile.

☑️ Taglia i capelli per rivitalizzare e rinforzare il bulbo

☑️ Non lavare i tuoi capelli tutti i giorni, per evitare di impoverire lo scudo idrolipidico dei capelli

☑️ Aggiungi dopo lo shampoo, l’acqua minerale con qualche goccia di aceto di mele o limone spremuto per riequilibrare il PH e migliorarne la lucentezza.

 

3. Caduta capelli: fattori secondari che possono provocarla

Oltre alle comuni cause sopra elencate, la caduta dei capelli può essere determinata da abitudini quotidiane sbagliate, tra cui:

 

Lavare i capelli raramente:

Può causare infatti un accumulo di sebo, sudore ed irritazione del cuoio capelluto, con conseguente prurito.

Se hai i capelli grassi, ti consiglio di lavarli spesso, utilizzando dei prodotti specifici.

 

Attenzione al balsamo che usi:

Il balsamo, se ben adeguato per il tipo di capello, è utile per proteggere il fusto del capello dai danni ambientali, come sole, agenti atmosferici e sbalzi di temperatura, che ne potrebbero causare la caduta.

Usare il phon ad una temperatura troppo alta ed esagerare con la piastra:

Un esagerato utilizzo di piastre per capelli e l’uso di aria troppo calda proveniente dal phon, fa male ai tuoi capelli.

Il calore infatti, danneggia la cuticola del capello (ovvero la zona più esterna che lo protegge), con conseguente rischio di secchezza, opacità (perché la cuticola non riflette più la luce per mancanza di integrità), formazione di doppie punte, fino a causare la frattura del capello che si spezza.

È bene poi non utilizzare la piastra sui capelli bagnati.

 

Non proteggere i capelli dal sole:

Il sole può danneggiare il fusto del capello, rendendolo più sottile ed esponendolo così al rischio di rottura. Inoltre può causare un aumento del fenomeno della caduta dei capelli, tipicamente quella stagionale autunnale.

Proteggi perciò sempre la testa con un cappello o uno spray protettivo adeguato.

 

Preoccuparsi di quanti capelli cadono:

E’ normale perdere in media 50 capelli al giorno, pertanto non occorre che tu ti allarmi, soprattutto quando fai lo shampoo.

In autunno inoltre, il numero dei capelli persi, aumenta maggiormente.

 

Toccare spesso i capelli:

Questa abitudine peggiora il problema dei capelli grassi, favorendo la diffusione del sebo.

L’eccesso di sebo provoca irritazione del cuoio capello, con conseguente caduta dei capelli.

 

Effettuare delle cure fai da te:

In presenza di qualsiasi disturbo, è bene che tu ti rivolga sempre al tuo dermatologo, e non improvvisi delle cure o rimedi fai da te, che andrebbero a peggiorare i tuoi disturbi.

 

4. Caduta capelli: Prevenire è meglio che curare

La salute dei capelli è molto importante:

Cerca di non stressarli con lavaggi e trattamenti estetici troppo aggressivi.

 

Caduta capelli: prevenire è meglio

Qui vogliamo sottolineare le cose da non fare e le cose da fare per la cura dei tuoi capelli.

I capelli, così come la nostra pelle, hanno bisogno di essere lavati.

Ciò a cui devi fare attenzione è quando li asciughi.

Ti consiglio di asciugare prima i capelli con un asciugamano, ma senza strofinare troppo vigorosamente, per poi passare al phon.

Agire troppo da vicino con l’aria calda dell’asciugacapelli può seccare e sfibrare i capelli.

Altrettanto dannosa, può essere la piastra utilizzata per rendere perfettamente lisci i capelli indisciplinati o crespi.

Utilizza un prodotto che protegga i capelli dal calore, prima di sottoporli ai trattamenti liscianti.

Si dice spesso, che se i capelli sono secchi occorre usare più balsamo:

Anche questa è una falsa verità

Basterà stendere il balsamo per tutta la lunghezza dei capelli, facendo attenzione sia alle zone della radice che a quelle delle punte.

Se i capelli sono particolarmente grassi, usa il balsamo solo sulle punte e non sulla cute.

 

Non fa bene ai capelli essere pettinati troppo:

Cento colpi di spazzola prima di andare a letto, è una falsa verità.

I capelli saranno solo più deboli.

Sarà sufficiente pettinare due volte al giorno i tuoi capelli così da distribuire il sebo su tutta la chioma.

Hai mai sentito dire: non strappare i capelli bianchi perché ne crescono tanti in più?

Non è assolutamente così.

Certo strappare i capelli è una cosa inappropriata.

Prova invece a colorarli, utilizzando una colorazione di capelli leggera, naturale che non contenga ammoniaca.

Taglia i capelli spesso anche se vuoi farli crescere, per eliminare le doppie punte e per non apparire trascurate.

 

5. Caduta capelli: 4 rimedi naturali che puoi prendere in considerazione

☑️ Mela annurca

La mela annurca, è una varietà di mela IGP della Campania ad alto contenuto di procianidine oligomeriche.

Le procianidine delle mele annurche aiutano a combattere il diradamento dei capelli, sia negli uomini sia nelle donne, innescato da varie cause (androgenetiche, metaboliche).

A distanza di 60 giorni dall’utilizzo, sotto forma di integratore naturale, si è riscontrato un aumento di circa il doppio del numero di capelli per centimetro quadrato di cute, il tutto accompagnato da un incremento di circa un terzo sia del peso dei capelli sia del loro contenuto di cheratina.

Per cui, si è riscontrato un aumento quasi doppio del numero di capelli, il che si traduce anche in un benessere e salute dei capelli stessi, determinando tra l’altro il grado di robustezza e la luminosità dei capelli.

 

☑️ Rame:

Il rame in sostanza aiuta a rallentare l’invecchiamento dei capelli, e non solo: possiede la proprietà di sollecitare la produzione di elastina, la formazione di collagene, garantendoti il benessere del tessuto connettivale in generale.

☑️ Selenio: 

La sua azione biologica è dovuta principalmente alle proprietà antiossidanti.

Il selenio è un minerale essenziale che svolge un ruolo di protezione contro danni dati dallo stress ossidativo e che salvaguarda la morfogenesi del follicolo pilifero

☑️ Rosmarino

Il rosmarino è una pianta curativa usata fin dall’antichità come ingrediente naturale nei prodotti di bellezza di tutte le donne.

Si contraddistingue per l’elevato contenuto di nutrienti essenziali e un’alta concentrazione di composti antiossidanti che vantano molteplici benefici per la pelle e per i capelli.

Per quanto riguarda la salute dei capelli, il rosmarino ha una funzione anti-caduta e rivitalizzante, il che lo rende un prodotto ideale in caso di capelli spenti e senza vita.

Questa pianta viene usata come ingrediente in molti prodotti presenti in commercio e al naturale come trattamento alternativo.

 

Caduta capelli: 5 benefici del rosmarino 

 

➡️ Favorisce la crescita dei capelli:

Una delle principali proprietà del rosmarino per la salute dei capelli è di contrastarne la caduta e di favorirne la crescita.

Infatti, questa pianta contiene importanti quantità di vitamina B e vitamina C, oltre ai minerali essenziali che una volta assimilati nel cuoio capelluto, contribuiscono a mantenere la chioma voluminosa.

Gli estratti del rosmarino attivano la circolazione nel cuoio capelluto migliorando l’attività dei follicoli piliferi.

Il rosmarino aiuta ad eliminare le tossine che si accumulano nel cuoio capelluto e impedisce che le fibre capillari si indeboliscano. Un uso regolare rende i capelli più voluminosi e setosi.

 

➡️ Minimizza i capelli bianchi:

Anche se non ha lo stesso potere delle tinte commerciali, il rosmarino con i suoi estratti minimizza l’aspetto dei capelli bianchi.

L’acido caffeico e l’acido rosmarinico agiscono come coloranti naturali, riducendo la comparsa dei capelli grigi o bianchi.

L’applicazione diretta stimola l’attività dei melanociti, le cellule responsabili della pigmentazione dei capelli.

L’effetto antiossidante del rosmarino inibisce l’impatto negativo dei radicali liberi che accelerano il processo di invecchiamento cellulare.

 

➡️ Combatte la forfora:

Le alterazioni nel pH del cuoio capelluto a causa della proliferazione di alcuni funghi sono il motivo per cui in genere compare la fastidiosa forfora.

I classici sintomi della forfora sono la sensazione di prurito e la desquamazione che, se non trattata, può prolungarsi per mesi.

Fortunatamente, grazie al suo potere astringente ed antimicotico, il rosmarino è una soluzione naturale per porre fine al problema della forfora.

I composti del rosmarino penetrano facilmente nelle radici ed eliminano le fastidiose squame bianche della forfora.

L’azione antinfiammatoria del rosmarino calma l’irritazione, controllando il prurito e l’arrossamento.

 

➡️ Elimina l’eccesso di sebo:

Le alterazioni nell’attività delle ghiandole sebacee del cuoio capelluto possono rappresentare un problema non indifferente quando i capelli trattengono i residui di sebo.

Il rosmarino, grazie alle sue proprietà astringenti, aiuta a ridurre la produzione di sebo e a mantenere le radici fresche ed idratate. In questo modo, evita l’ostruzione dei follicoli piliferi e ne favorisce la corretta ossigenazione.

Deterge a fondo le radici donando alla chioma un aspetto luminoso e pulito.

 

➡️ È un balsamo naturale:

I nutrienti essenziali del rosmarino sono di grande aiuto per i capelli danneggiati, secchi e spenti.

L’effetto è simile a quello dei balsami presenti in commercio: gli estratti del rosmarino rigenerano le fibre capillari e donano alla chioma un aspetto setoso e idratato.

La lozione al rosmarino evita che i capelli si sfibrino e si secchino.

Tuttavia, conviene combinare il rosmarino con altri ingredienti, per potenziarne l’effetto.

 

Ricetta rosmarino – Fai da te

Come preparare una lozione per i capelli a base di rosmarino?

Anche se ci sono diverse ricette che sfruttano le proprietà del rosmarino, oggi voglio proporti quella di una semplice lozione che puoi utilizzare nella tua routine di bellezza.

Per questa ricetta occorrono:

2 tazze di acqua (500 ml)

3 cucchiai di rosmarino (45 g)

 

🔳 Versa l’acqua in una casseruola e porta ad ebollizione.

Quando l’acqua inizia a bollire, aggiungi il rosmarino, abbassa il fuoco e lascia cuocere per altri 5 minuti.

🔳 Spegni il fuoco, copri l’infuso e lascia raffreddare.

🔳 Filtra l’infuso in un flacone dotato di nebulizzatore e poi spruzza la lozione sul cuoio capelluto e su tutta la lunghezza dei capelli.

Ti consiglio di separare i capelli in ciocche per facilitare l’applicazione del prodotto.

Hai già provato il rosmarino per migliorare la salute dei capelli?

Ora che conosci i benefici di questa meravigliosa pianta, usalo per i tuoi trattamenti naturali in alternativa ai costosi prodotti commerciali.

Per saperne di più o per effettuare un’analisi del capello in modo da valutare nello specifico la tua condizione, puoi contattarci….

 

 

Dott.ssa Angelica Caravetta

 

Dott.ssa Angelica Caravetta

Whatsapp: 392 5588559
Email: info@farmaciadeflorio.com

 

 

 

Dott.ssa Stella Catalano
Dott.ssa Stella Catalano

Whatsapp: 392 5588559
Email: info@farmaciadeflorio.com

 

 

 

Farmacia De Florio
Via nazionale 38
87064 Corigliano-Rossano

1 Comment

  1. turkce ha detto:

    I have recently started a site, the information you provide on this site has helped me tremendously. Thank you for all of your time & work. Kevina Karlens Gilder

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *